Il Topinambur e le sue proprietà benefiche

Il Topinambur non solo fornisce pochissime calorie (ca. 30 kcal per 100 grammi), ma è anche ricchissimo di inulina, una fibra vegetale che lo rende particolarmente indicato anche per i soggetti diabetici. Non a caso, è stato osservato che la glicemia in seguito ad un pasto di soli topinambur, rimane invariata. Il Topinambur è contiene una grande quantità di acqua, 15-20% di glucidi, vitamina A e tracce di vitamine del gruppo B, sali minerali (ferro, silicio, potassio, fosforo, magnesio), aminoacidi (asparagina, arginina), biotina (vit H), molto importante nella prevenzione di stanchezza fisica, dolori muscolari ed inappetenza.

Tra le sue proprieta’ benefiche:

  • utile in caso di diabete, per tenere sotto controllo la glicemia
  • proprietà galattogene delle radici, è capace di stimolare o aumentare la secrezione di latte da parte della ghiandola mammaria,
  • facilita la digestione e favorisce la sazietà, la produzione e l’escrezione della bile con effetto benefico sul fegato.

In cucina il Topinambur può essere bollito in abbondante acqua salata o cotto a vapore, in alternativa, può essere anche cucinato in padella e utilizzato come contorno.

Dopo la cottura, il sapore del topinambur risulta delicato e dolciastro, non a caso un altro nome con cui è conosciuto il topinambur è “carciofo di gerusalemme” proprio perché il suo sapore è simile a quello del carciofo.
Il topinambur, infine, può essere utilizzato anche crudo nelle insalate e non dimenticate di condirlo con del succo di limone per potenziare l’importante azione dell’inulina.

 Per le Chips di Topinambur clicca qui

     

    Dott.ssa Elettra Terzani

    Biologo Nutrizionista